Sabrina Paglia ARTISTA
Home » schede spettacoli

schede spettacoli

KMZERO

KMZERO - Sabrina Paglia

 Le canzoni di Renato Zero interpretate da Sabrina Paglia

 

KmZERO è un concerto che raccoglie tutta la poesia, la sonorità , la melodia e la teatralità di Renato Zero. Attraverso le canzoni  reinterpretate dalla voce femminile di Sabrina Paglia si spazierà nel mondo colorato ed artistico di Zero senza scimmiottature, imitazioni e caricature. Sabrina Paglia vuole attraverso la sua vocalità arrivare al cuore delle persone che ascoltano ed amano le canzoni di Renato Zero

 Si parte dunque dalla canzone che diventa il racconto degli elementi fondamentali che hanno caratterizzato la vita artistica del cantante delle borgate romane e che magistralmente ha saputo raccontare  nei suoi testi: la vita ,la morte, il sogno, , la spiritualità, la magia, la favola, la trasgressione , l’amore. Si parte dunque dalle canzoni la cui reinterpretazione al femminile vuole puntare all’originalità e con l’unico scopo di creare emozioni , di unire le persone per un momento di ascolto collettivo e corale. 

Non a caso il titolo KmZero per sottolineare la vicinanza con il pubblico e la simbiosi emotiva che deve instaurarsi in quelle due ore di spettacolo. Il concerto prevede 4 musicisti più una corista e ha l’obiettivo di avvicinarci al  mondo degli zero folli e zero matti, lasciandosi  semplicemente accompagnare dalla poesia  di ZERO. Sabrina non  ha la pretesa di entrare nel personaggio per diventarne una brutta copia, ma al contrario è il personaggio che entra in lei  e che attraverso l’interpretazione “ al femminile” vuole restituire la poetica di quelle canzoni. 

Sarà proprio la canzone iniziale INVENTI che è la chiave di lettura di tutto lo spettacolo. Inventare un personaggio attraverso il  colore  le forme la luce e le ombre . Sabrina inventerà il suo personaggio con abiti di scena che richiamano il mondo multicolore e bizzarro dell’artista, dove fantasia e sogno si fondono magicamente insieme , dove si incontrano finzione e realtà nel grande gioco dell’immaginario.  

Il gruppo si compone di: batteria, basso, chitarra, tastiere, corista e naturalmente voce Sabrina Paglia.

 

LE MILLE BOLLE BLU

LE MILLE BOLLE BLU - Sabrina Paglia

 TRIBUTO A MINA

 

 Il concerto prende il titolo del brano presentato al festival di San Remo nel 1961 ed è anche ultima partecipazione di Mina a manifestazioni canore. Durante lo spettacolo vengono proposti i brani più belli e conosciuti della grande cantante, brani che sono stati la colonna sonora per intere generazioni: gli anni sessanta e settanta e sono stati per eccellenza “la musica leggera italiana”

Quei brani hanno ottenuto il massimo della notorietà con la televisione ed hanno coinciso con la definitiva massificazione della stessa in Italia, e Mina ne è stata il simbolo. Durante quegli anni grandi orchestre si sono alternate per accompagnare le canzoni che oggi tutti ricordiamo e che hanno fatto sognare ed innamorare i giovani di quegli anni.

La Coffee Band, diretta dal M° Fabio Codeluppi, e il gruppo MinaMia di Sabrina Paglia si sono messi assieme per presentare al pubblico queste canzoni scritte da grandi autori, ma non solo, durante il concerto verranno eseguite musiche di Ennio Morricone e di Nicola Piovani. Certo sono lontani i tempi quando Mina si esibiva con il gruppo Happy Boys a Rivarolo del Re, i giovani non scaricavano le canzoni dei loro beniamini sui cellulari, che non solo non esistevano ma non se ne concepiva nemmeno lontanamente l’idea.

Tuttavia quei brani, quella musica non hanno subito l’ingiuria del tempo, non sono invecchiati ma rimangono straordinariamente attuali se fatti rivivere con passione e talento. Sabrina Paglia, artista versatile che da diversi anni calca il palcoscenico con spettacoli di teatro canzone, non è nuova a questo tipo di lavoro che consiste nel ricreare le atmosfere del tempo e a trasmettere nuove emozioni.

Un concerto di due ore durante il quale si potranno rivivere nuove emozioni e per coloro che non le hanno mai ascoltate sarà una gradevole sorpresa, vper coloro che le conoscono sarà un “ritorno al futuro”.

CONCERTO MINAMIA

CONCERTO MINAMIA - Sabrina Paglia

 

Tributo a due regine della canzone italiana, Mina e Mia Martini, che hanno interpretato canzoni trasmettendo tutte le emozioni che la musica italiana ha saputo dare e che ancora sa e deve dare.

 Con il concerto MinaMia si vuole ripercorrere le emozioni che hanno segnato diverse epoche della canzone italiana.

Certo sono lontani i tempi quando Mina si esibiva con il gruppo Happy Boys a Rivarolo del Re, un comune del cremonese, e quando Mia Martini l’allora Domenica Rita Adriana Bertè convinse la madre ad accompagnarla a Milano per ottenere un contratto con una casa discografica, i giovani non scaricavano le canzoni dei loro beniamini sui cellulari, che non solo non esistevano ma non se ne concepiva nemmeno lontanamente l’idea.

Tuttavia quei brani, quella musica non hanno subito l’ingiuria del tempo, non sono invecchiati ma rimangono straordinariamente attuali se fatti rivivere con passione e talento.

Sabrina Paglia, artista versatile che da diversi anni calca il palcoscenico con  spettacoli di teatro canzone, non è nuova a questo tipo di lavoro che consiste nel ricreare le atmosfere  del tempo e a trasmettere nuove emozioni.

Il suo gruppo è  composto da Ovidio Bigi alle tastiere e alla direzione  musicale, Giovanni Cavazzoli al contrabbasso, Tiziano Bellelli alla chitarra e Massimo De Matteis alla batteria per la regia di Gianni Barigazzi.

Vengono riproposti  i brani che maggiormente hanno caratterizzato le due interpreti  e  le hanno rese note e famose  al grande pubblico.

Brani come: Il  cielo in una stanza, L’uomo per me, Sono come tu mi vuoi, Mi sei scoppiato dentro al cuore, io e te da soli, Minuetto, Gli uomini non cambiano, La nevicata del ’56, col tempo imparerò e molte altre ancora in un concerto di due ore,  faranno vivere,  per coloro che non le hanno mai ascoltate, nuove emozioni e per coloro che le conoscono sarà un “ritorno al futuro”.

 

MIA CARA MOMONE

MIA CARA MOMONE - Sabrina Paglia

 Spettacolo musicale dedicato ad Edith Piaf

Un esaltante viaggio attraverso la Vita e le canzoni della grande Edith Piaf; la fisarmonica di Manuela Turrini e il pianoforte del M° Ovidio Bigi, che ha curato gli arrangiamenti, ci portano, prima sotto la torre Eiffel poi sulle rive della Senna dove l’esaltante interpretazione di Sabrina Paglia conduce lo spettatore, attraverso il racconto e le canzoni, in un indimenticabile viaggio nelle emozioni.

Lo spettacolo racconta e interpreta la poliedricità di una donna che ha saputo trasmettere emozioni, non solo con la sua voce, ma anche con il suo originale modo di essere donna: recitazione, narrazione e canto per raccontare la vita della cantante cercando di superare il semplice “omaggio” e la riproposizione di cover.

Sabrina sul palco si fa in tre: è Edith Piaf il personaggio carismatico, è Simone Berteaut “ detta Momone” che, attraverso il racconto della sua vita accanto alla “sorellastra”, fa emergere i momenti più salienti della vita di Piaf ed infine Sabrina Paglia, che con la sua voce, nella interpretazione dei brani più conosciuti della grande artista francese diventa l’anello di congiunzione fra i due personaggi femminili.

I testi sono liberamente tratti da: Edith Piaf una vita una voce di Simone Berteaut, Rizzoli Editore Milano, 1970. Titolo originale dell’opera: Piaf, traduzione di Luciano Bianciardi. 

.

 

dai che te ridai...tributo ad Anna Marchesini

dai che te ridai...tributo ad Anna Marchesini - Sabrina Paglia

 

Dai che te ridai…Tributo ad  Anna Marchesini

 

 

 

In questo spettacolo Sabrina Paglia fa rivivere l’esuberante comicità di una delle più valide e popolari attrici italiane Anna Marchesini la cui  comicità surreale ed insofferente agli schemi televisivi conquistava gli italiani, catturava l’umanità dei suoi personaggi, capace infine di trasformare  un difetto in un sovvertimento pungente e carnevalesco

 

Lo spettacolo dal titolo “E dai che te ridai… tributo ad Anna Marchesini”, si è rivelato non una semplice cover ma la manifestazione matura di un’artista che fa emergere la sua poliedrica personalità dietro le eccellenze ricalcate negli ultimi anni da Edith Piaf a Mina e Mia Martini fino a cimentarsi al maschile con Renato Zero.

 

In questo spettacolo dal sapore ironico ed umoristico lo spettatore ritrova le irresistibili battute dei celebri personaggi  di Anna come la Signorina  Carlo , la sessuologa Merope generosa, la cameriera secca, Dolores con Pedro, l’annunciatrice TV e tanti altri personaggi.

 

Uno spettacolo, dunque, dove la protagonista infonde  agli spettatori la sua innata passione non solo per il canto ma soprattutto per il Cabaret e il teatro.